NEWS

25/02/2019 11:41

SAUT HERMES 2019

Il Gran Palais si prepara alla 10a edizione

©Saut Hermès

Dal 22 al 24 marzo la Maison Hermès riporta i cavalli nel cuore di Parigi per celebrare il decimo capitolo del Saut Hermès, una delle competizioni più complesse, lussuose e prestigiose al mondo.

I cavalli, affascinanti, nobili animali, sono il cuore pulsante e il leitmotiv che dal 1837 fino ad oggi, hanno segnato l'immagine della Maison Hermès. Ormai sono passati 182 anni da quella prima apparizione e, attraverso il tempo, sulle ali della passione, della sensibilità e dell'eleganza, il marchio Hermès è diventato un'istituzione.

Ispirato dalla visione dell'armonia e della fusione tra cavallo e cavaliere, Hermès ha dato vita ad un evento che non poteva rappresentare meglio l'azienda, radicata nella sua storia e tradizione: Il Saut Hermès.

L'evento è ospitato annualmente in uno scenario fiabesco offerto dal Grand Palais, situato nell’ottavo arrondissement tra la Senna e gli Champs Elysées. Anche quest'anno questo luogo magico ospiterà uno degli eventi a 5 stelle più attesi della stagione agonistica del salto ostacoli internazionale, un appuntamento per i migliori binomi del pianeta. 

La prima stagione di Saut Hermès nel 2010 diede gloria a Marcus Ehning e Sabrina. La supremazia teutonica fu anche parzialmente estesa nel 2011, edizione straordinaria, dove il primo gradino del podio doveva essere diviso tra il tedesco Christian Ahlmann su Taloubet Z e il belga Rik Hemeryck in sella a Quarco de Kerambars, in quanto, entrambi hanno fermato il timer nel barrage nello stesso centesimo di secondo. Il terzo atto del Saut Hermès fu firmato da Cathleen sotto Katharina Offel. Nel 2013, l'inno tedesco risuonò ancora una volta per Ludger Beerbaum e il suo fedele Chaman e nel 2014 Marcus Ehning conquistò la Ville Lumiere per la seconda volta in sella a Cornado. L'anno dopo, trionfo per la Svizzera con Romain Duguet su Quorida de Treho, e nel 2016 entrò nella storia del Saut Hermes il marocchino Abdelkebir Ouaddar in sella a Quickly de Kreisker.

Nel 2017 è stata una Lady Rider a incidere il suo nome nel libro d’oro combinando velocità e precisione meglio di chiunque altro, Edwina Tops Alexander, intoccabile in sella alla meravigliosa California. Infine, nel 2018 è arrivata la tanta attesa vittoria, sia per la Francia che per Hermes, in quanto il loro testimonial e cavaliere di casa, Simon Delestre, è volato con Hermès Ryan in cima al podio, guadagnandosi le standing ovation di Parigi!

Nove edizioni di Saut Hermès, nove volte uno spettacolo unico e ineguagliabile, e ora Parigi si prepara ad accogliere la decima meraviglia della Maison.

Tutti in sella!

 

QUI i partecipanti

www.sauthermes.com/en/