NEWS

17/10/2019 16:11

ITALIA: ULTIMA CHIAMATA

Il piano di Bartalucci per ottenere la qualifica individuale

FISE

Duccio Bartalucci in una lettera aperta ai cavalieri della nazionale spiega i prossimi passi che devono affrontare per qualificarsi alle Olimpiadi, dopo che a livello di squadra la missione è fallita.

Nel Gruppo B  di cui fa parte anche il nostro paese ci sono solo due posti disponibili a livello individuale che andranno ai primi due cavalieri che saranno in testa alla classifica al 31 Dicembre 2019. Attualmente questa ranking speciale vede in testa lo spagnolo Eduardo Alvarez Aznar seguito da Emanuele Gaudiano, Emilio  Bicocchi e Giulia Martinengo Marquet.

Giocheranno quindi un ruolo fondamentale le tappe di Coppa del  Mondo di Stoccarda, Madrid, La Coruna, Londra e Mechelen.

Non è detto però che chi si qualifica alle Olimpiadi sia lo stesso binomio che prenderà parte poi ai Giochi in sé: l’obiettivo infatti è quello di qualificare l’Italia come paese. A qualifica ottenuta, la FISE diramerà una lista di binomi considerati Probabili Olimpici di cui farà parte di diritto il binomio che ha ottenuto la qualifica olimpica. Solo dopo un programma specifico e l’attenta valutazione delle prestazioni di cavallo e cavaliere la Federazione deciderà chi mandare a Tokyo, che sarà il binomio più in forma dei papabili.

Tuttavia, al binomio che riuscirà a ottenere la qualifica per l’Italia verrà assegnato un premio di 30mila euro.

Questo è il contenuto della lettera del coach ai suoi cavalieri: durante Jumping Verona ci sarà poi una riunione tecnica per mettere a punto la strategia da seguire.

 

Maira Mohamed