NEWS

05/11/2019 14:07

FEI WORLD CUP JUMPING

Jumping Verona pronta ad ospitare il quinto leg

Martin Fuchs & Clooney ©FEI/Eric Knoll

La Longines FEI World Cup è ancora una volta l’indiscussa protagonista di questo inverno. Nella prestigiosa serie indoor i migliori binomi del salto ostacoli attraversano l’Europa in 14 tappe di qualifica per dare la caccia a preziosissimi punti qualificanti. Il tutto con un solo scopo, strappare il biglietto per la finale che approderà nella magica Las Vegas ad Aprile.

La stagione 2019/20 della Western European League è partita ormai quasi un mese fa, dall’alto nord, Oslo. L’esordio dei big del salto ostacoli nella capitale norvegese ha assistito a un trionfo elvetico, quello del 22enne Bryan Balsiger su Clousot de Lassus. Da Oslo la Coppa del Mondo si è spostata solo un po' più a est, a Helsinki. Nella Ice Hall della capitale finlandese, lo stupore non si ferma e per la prima volta nella sua carriera l’inglese Robert Whitaker con il suo Catwalk IV riesce ad accaparrarsi la vittoria e punti utili per scalare la ranking.

Nessuna sosta per i cavalieri della Western European League i quali lo scorso fine settimana hanno toccato la Francia in occasione di Equita Lyon. E proprio i campioni europei in carica, Martin Fuchs e Clooney hanno dimostrato di conoscere il campo di Lione molto bene, perché è qui che già nel 2018 erano stati incoronati vincitori. E proprio perchè di vincere non ci si stanca mai, il cavaliere svizzero ha voluto riassaporare la sensazione anche quest’anno, durante il terzo leg di qualifica del circuito.

Questa settimana i migliori binomi della disciplina toccheranno l’Italia dove la quarta tappa di Coppa del Mondo prenderà il via in occasione di Fieracavalli. In viaggio per Verona ci sono i primi quattro classificati del Gran Premio francese disputato la scorsa domenica:  il vincitore Fuchs, la seconda classificata, la statunitense  Jessica Springsteen, il belga  Pieter Devos, e il nostro  Emanuele Gaudiano, reduce da un brillante quarto posto in classifica con il suo carismatico Chalou. A loro si aggiungeranno altri 56 binomi in caccia di gloria e punti qualificanti per salire nella classifica del circuito. Punti importanti perché alla fine solo i migliori 18 avranno accesso alla finale oltreoceano.

I prerequisiti per un’altra battaglia stellare quindi ci sono. Che questa nuova sfida abbia inizio!

 

Cosima von Klebelsberg